Anoressia: curarla con stimolazioni al cervello

file1324373026_41r4w400h288-articlephoto-

Al King’s College di Londra si sperimenta una nuova terapia contro l’anoressia. Si tratta, in realtà, di un metodo che sarebbe stato già provato contro la depressione e che consiste nella stimolazione magnetica transcranica. In cosa consiste? Il cervello umano viene stimolato attraverso l’impiego di speciali magneti – la cui forma ricorda quella delle bobine -, che vengono posizionati sulla zona ritenuta responsabile di patologie come l’anoressia, ossia la corteccia prefrontale dorsolaterale

vai all’articolo…

 

 

Precedente Cancro al seno e ai polmoni, farmaco sperimentale distrugge le metastasi Successivo Disturbi alimentari: 3 milioni ne soffrono, fra le principali cause di morte