Apnea notturna: cause e rimedi

Apnee Notturne: che cosa sono

Da qualche tempo sulle pagine dei quotidiani più importanti e delle riviste più in voga si parla di apnea notturna, di OSAS, di ipersonnia. Su blog molto visitati e su siti medici e di salute si parla anche di problemi per la patente per chi soffre di colpi di sonno. Ma cosa sono queste strane situazioni?…

Si tratta in sostanza di interruzioni della normale respirazione (apnea significa non respirare, come quando ci si immerge sott’acqua) della durata di pochi secondi fino a 30/40, del tutto involontarie (avvengono durante il sonno, quindi normalmente durante la notte). Possono essere sporadiche o molto numerose, in sequenza, anche 50/60 all’ora, sempre seguite da semirisvegli (arousal) e a volte da inspirazioni rumorose e movimenti scomposti che possono anche spaventare chi li osserva o ne viene svegliato (partner di letto o figli). Una cosa va precisata subito: non si tratta di malattie o, meglio, non si tratta di situazioni patologiche che vanno curate con farmaci o trattamenti di salute. Si tratta invece di fattori di rischio diretti o indiretti molto importanti e totalmente trascurati. Trascurati perché fino a pochi anni fa non venivano studiati se non in casi particolarissimi…

Sorgente: Apnea notturna: cause e rimedi – Paginemediche

Precedente Allergia al nichel Successivo Cancro della laringe