Apnee notturne ignote a tanti medici di famiglia (e la diagnosi arriva tardi)

russa-U43060557751929RxE-U431609242131217SC-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443

Le apnee notturne sono più diffuse di quanto si pensi: un medico su tre sostiene che almeno venti dei propri pazienti sono colpiti in forma moderata o grave, ma che solo una piccola percentuale di loro è in cura. «La patologia colpisce almeno il 5% della popolazione generale – dice Ferini Strambi – e la cosa grave è che, come anche altri disturbi del sonno, pur essendo diffusa è poco nota ai medici di medicina generale….

vai all’articolo…

Precedente Sensibilità al glutine, dall'Italia un test per scoprirla con certezza Successivo C’è poco potassio e troppo sodio nella dieta dei ragazzi