I cellulari provocano i tumori? La storia infinita: ora uno studio trova un legame (nei ratti)

GettyImages-112239526-kTBF-U4319064782868M8F-593x443@Corriere-Web-Sezioni

È di appena qualche giorno fa la pubblicazione di un vasto studio australiano che per 30 anni ha monitorato la popolazione e ha concluso che non ci sono dimostrazioni certe dell’esistenza di un «legame pericoloso» tra cancro al cervello e telefoni cellulari. Ora però un altro studio, in fase preliminare e condotto solo sui topi, afferma l’opposto: l’esposizione alle radiofrequenze tipiche dei cellulari aumenta i casi di tumore nei ratti maschi. A dirlo è un maxi studio durato due anni del National Toxicology Program statunitense, secondo cui gli aumenti, piccoli ma statisticamente significativi, riguardano i gliomi, un tipo di tumore al cervello abbastanza diffuso, e Schwannomi (detti anche neurinomi, tumori benigni) gli stessi riscontrati da alcuni studio epidemiologici sull’uomo….

vai all’articolo…

Precedente Il super batterio più forte degli antibiotici Successivo Dolcificanti artificiali dannosi: rischio obesità e diabete