I denti si riparano da soli grazie alle cellule staminali

401056-995x663

I ricercatori guidati dal dottor Paul Sharpe hanno condotto una serie di esperimenti su modello animale, scoprendo che i denti possono essere stimolati all’autoriparazione anche in caso di danni seri, come anche una carie avanzata. I ricercatori sapevano che già da soli i denti producono un sottile strato di dentina per riparare un danno e proteggere la polpa. Ma questo avviene soltanto quando il danno è minimo, mentre in caso di grandi danni come quelli causati dalla carie, in genere non resta che togliere la parte intaccata e otturare il buco che ne risulta…

vai all’articolo…

 

Precedente FUTURO E SPERANZA NELLA LOTTA CONTRO LA DISTROFIA MUSCOLARE DI DUCHENNE Successivo Quanto a lungo vivremo? Non ce lo svela una cartomante ma un esame del sangue