Embolia cerebrale ed embolia polmonare

Quali sono i rischi, i sintomi e i danni che possono comportare l’emolia cerebrale e l’embolia polmonare.

L’embolia è l’occlusione brusca di un vaso sanguigno (più spesso un’arteria) o linfatico da parte di un embolo, cioè di un corpo estraneo (coagulo di sangue, accumulo di germi, frammento di tumore, ecc.) trasportato dalla circolazione. Questa occlusione embolica si verifica con più frequenza dopo i 40 anni, soprattutto dopo i 60 anni e spesso è facilitata dall’arteriosclerosi…

Sorgente: Embolia cerebrale ed embolia polmonare: quali sono i rischi, i sintomi e i danni che possono comportare l’emolia cerebrale e l’embolia polmonare.

Precedente Differenza tra ictus e ischemia Successivo Sarcoma, cos'è: tumore raro, colpisce spalla, braccio e arti inferiori