Fibrillazione atriale: l’ablazione è più efficace dei farmaci

L’intervento dimezza il rischio di ricovero e la mortalità

Quando il cuore perde il ritmo per colpa della fibrillazione atriale, è più facile che si affatichi andando incontro allo scompenso cardiaco, una malattia cronica e progressiva che gli impedisce di pompare correttamente il sangue garantendo il giusto rifornimento agli organi. Cosa fare in questi casi? Meglio ricorrere ai farmaci che controllano il ritmo cardiaco, oppure all’ablazione transcatetere, la tecnica d’intervento mininvasiva che permette di isolare e disattivare le cellule cardiache responsabili dell’aritmia?…

Sorgente: Fibrillazione atriale: l’ablazione è più efficace dei farmaci | Ok Salute e Benessere

Precedente Caffè: 4 motivi per cui fa bene alla salute. Protegge da cancro, demenza e sclerosi multipla Successivo Fegato intossicato: disturbi, rimedi naturali e la dieta per depurarlo