Ictus, italiani scoprono enzima killer che chiude carotide

roma 16 09 05  Ospedale Sallanzani di Roma.Laboratorio di biosicurezza.

Parla italiano la scoperta dell’enzima killer, chiamato ‘Nox2’, responsabile dell’ostruzione della carotide, la principale ‘autostrada’ che porta il sangue al cervello, e il cui malfunzionamento spesso è all’origine dell’ictus. Un gruppo di ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma diretti da Francesco Violi, direttore della Prima Clinica medica del Policlinico Umberto I di Roma, studiando un gruppo di pazienti affetti da carenza ereditaria di attività di questo enzima ha osservato che lo spessore della carotide era minore rispetto alla media. La ricerca, che è online su “Atherosclerosis Thrombosis Vascular Biology”, la rivista scientifica ufficiale dell’American Heart Association, apre nuove prospettive di cura per questa patologia di cui solo in Italia si registrano 200 mila casi l’anno…

vai all’articolo…

 

Precedente Appendice non è inutile, ha ruolo in sistema immunitario Successivo Malattia di Whipple