Linfomi di Hodgkin e non Hodgkin. Che cosa sono, come si manifestano e si diagnosticano

L’ingrossamento dei linfonodi del collo o di altre parti del corpo è, in genere, l’unico sintomo della malattia

POSSIAMO distinguere due tipi di linfomi: di Hodgkin e non Hodgkin. Scopriamo nel dettaglio che cosa sono, come si manifestano e si diagnosticano.

Il linfoma non Hodgkin (LNH) è un tumore maligno che origina dai linfociti (B e T), cellule principali del sistema immunitario presenti nel sangue, nel tessuto linfatico di linfonodi, milza, timo e midollo osseo…

I numeri del linfoma non Hodgkin. I LNH rappresentano globalmente il 4-5% delle nuove diagnosi di neoplasia nella popolazione occidentale e in Italia sono la quinta forma di cancro più comune negli uomini e la sesta nelle donne. L’età mediana di insorgenza è compresa tra i 50 e 60 anni e l’incidenza tende ad incrementare con l’aumentare dell’età. Tuttavia il LNH può presentarsi ad ogni età. In Italia si calcolano 15-18 nuovi casi per 100.000 abitanti ogni anno.

Sintomi e diagnosi del linfoma non Hodgkin. Secondo l’attuale classificazione WHO sono identificate più di 40 forme diverse di LNH, ciascuna delle quali è caratterizzata da un peculiare quadro istologico, immunoistochimico e genetico-molecolare a cui segue un diverso andamento clinico-prognostico e quindi uno specifico approccio terapeutico. In caso di sospetta diagnosi di LNH è innanzitutto necessario sottoporsi rapidamente ad una accurata visita medica. L’ingrossamento dei linfonodi del collo, ascelle o inguine in assenza di dolore è spesso il più frequente e unico segno di linfoma. Possono essere presenti sintomi sistemici come febbre, sudorazione notturna, perdita di peso e prurito persistente. La diagnosi di LNH viene fatta esclusivamente attraverso la biopsia di un intero linfonodo o di un campione congruo della massa tumorale. Le tecniche di agoaspirato linfonodale non assicurano l’attendibilità della diagnosi e non sono quindi sufficienti per una corretta caratterizzazione del tumore.  Il tessuto prelevato deve essere analizzato da un esperto emolinfopatologo in quanto una accurata diagnosi istopatologica rappresenta la base per il successo delle future cure…

Sorgente: Linfomi di Hodgkin e non Hodgkin. Che cosa sono, come si manifestano e si diagnosticano – Repubblica.it

Precedente Chemio-terapia: 100 domande 100 risposte Successivo Tumore della prostata, sintomi e diagnosi