Malati terminali e cure palliative: quando la vita finisce

Quando l’équipe medica che segue il paziente capisce che non c’è più alcuna possibilità per curare il tumore, gli esami e la terapia antitumorale non sono più necessari e quindi vengono interrotti.

La cura del paziente, al contrario, non si interrompe: si passa alle cosiddette cure palliative, che mirano a migliorare la condizione degli ultimi periodi di vita. Il paziente riceve ancora farmaci e si sottopone a terapie per controllare il dolore e gli altri sintomi, come la costipazione, la nausea e i problemi respiratori….

Sorgente: Malati terminali e cure palliative: quando la vita finisce – Farmaco e Cura

Precedente Il Disturbo da Attacchi di Panico (DAP) Successivo Cosa sono i DCA - Disturbi del Comportamento Alimentare