Staminali, un trapianto di cellule ‘congela’ la sclerosi multipla

laboratorio_cellule_fg-kQPG--1280x960@Web

Dalle cellule staminali una nuova tecnica per ‘congelare’ i sintomi della sclerosi multipla. Il nuovo metodo, basato su una forte chemio e sul trapianto di cellule ‘bambine’, può infatti bloccare a lungo termine i sintomi della malattia autoimmune. E lo ha già fatto in un piccolo gruppo di pazienti. Ma la nuova terapia presenta comunque un alto rischio per il paziente, si legge su ‘Lancet’.
La tecnica si basa su un diverso utilizzo della chemioterapia, seguita dal trapianto di staminali ematopoietiche autologhe, e hacompletamente bloccato le ricadute cliniche e lo sviluppo di nuove lesioni cerebrali in 23 dei 24 pazienti con sclerosi multipla protagonisti della ricerca…

vai all’articolo…

Precedente Herpes: come si trasmette e manifesta il “virus permanente” Successivo Il Dna del virus dell'Aids eliminato con le 'forbici molecolari', successo Italia-Usa