La risonanza magnetica per scovare il disturbo bipolare

I pazienti bipolari spesso vengono presi «soltanto» per depressi (la mania può manifestarsi dopo molto tempo). Per la diagnosi si guarda alle variazioni dell’amigdala…

Sorgente: La risonanza magnetica per scovare il disturbo bipolare | Fondazione Umberto Veronesi

Precedente Perché l'influenza ci mette al tappeto? Successivo La malattia di Alex, 11 anni: «Se sudo muoio»